Servizi Multicast


Nell’infrastruttura realizzata si sono configurati diversi serivizi multicast, dai più banali e semplici ai più complessi e interessanti, quali:

                               ·        Chat

·        Streaming mp3

·        Video conferenza

·        Streaming video: trasmissione di canali TV

 Ogni utente da una qualsiasi macchina FreeBSD può partecipare alla sessione di chat lanciando:

             >mchat -l 10 ff0e::1111 8888

dove –l 10 imposta il campo HOP LIMIT=10 e l’indirizzo ff0e::1111 port 8888 individua il gruppo multicast destinato a tale sessione.

Per la ricezione di streaming mp3 è sufficiente che  il generico utente esegua il comando:

             >mcastread le0 ff0e::1111 8000 | mpg123 –

dove mcastread permette la ricezione del gruppo multicast individuato dall’indirizzo ff0e::1111 port 8000 attraverso l’interfaccia indicata (in questo esempio le0) e mpg123 e l’applicativo che prende in ingresso tale flusso e ne esegue la riproduzione audio.

Bisogna verificare che il path per raggiungere l’applicativo mpg123 sia inserito nel path dell’utente in questione o eventualmente esplicitare l’intero cammino nella riga di comando oppure anche eseguire l’istruzione di cui sopra dalla cartella in cui è installato il tool che nel nostro caso è:

  /usr/common/Ipv6/mpg123/bin         

Il flusso viene trasmesso da Dolcetto tramite WINAMP, utilizzato come trasmettitore, verso Carlo su cui è attivo l’mp3 multicast server ICECAST che provvede a trasmettere il flusso multicast verso il multicast router Goomer.

Per poter  partecipare ad una sessione di video conferenza o per poter ricevere lo streaming di canali TV è sufficiente utilizzare i tools Vic Vat o Rat.

Se si sta lavorando su una postazione FreeBSD dual stack basterà lanciare il comando:

             >vat indirizzo/port

             >vic -n ip6 indirizzo/port

per poter ricevere il traffico ipv6, mentre se si è su una piattaforma Windows, dove non sono ancora disponibili applicativi ipv6, si utilizzeranno i rispettivi tools ipv4 con analoghi comandi:

             >vat indirizzo/port  (rat indirizzo/port)

             >vic indirizzo/port

Naturalmente in questo caso dovrà essere attivo il convertitore ipv6-ipv4 per permettere la ricezione del traffico presente sulla rete ipv6.

Per quanto riguarda la ricezione dei canali televisivi è tutto analogo, mentre bisogna ricordare che la macchina utilizzata per la trasmissione è Dolcetto, che essendo una piattaforma Windows genera traffico multicast ipv4, quindi sarà necessario attivare anche il convertitore ipv4-ipv6 per permettere alla rete ipv6 di trattare questo flusso multicast.